E’ prevista per il 26 settembre l’emissione della sentenza da parte della Corte di Giustizia dell’Unione Europea che potrebbe scombussolare tutta l’Europa. Facciamo un passo indietro, la causa